mal di stomaco

Mal di Stomaco: con l’Agopuntura Passa.

Nella regione epigastrica convergono le sedi di dolore elettivo dello stomaco, duodeno, vie biliari e pancreas. Da qui nasce il mal di stomaco.

Il dolore epigastrico, gastralgia, o più comunemente mal di stomaco, è il principale sintomo del 60-85% dei pazienti con ulcera duodenale; esso è descritto come vago disagio, come crampo, oppure come dolore urente che si irradia preferibilmente e destra.

Caratteristiche del mal di stomaco.

Una caratteristica peculiare del mal di stomaco è la temporalità nel corso della giornata (1-3 ore dopo i pasti e nella notte) e nel corso delle stagioni (accentuazione in primavera e autunno). Una grande maggioranza di pazienti riferisce beneficio dall’assunzione di cibo.

[image]mal di stomaco gastralgia[/image]

Nell’ulcera gastrica il dolore epigastrico è localizzato sulla linea mediana e riconosce una ritmicità con i pasti (1-2 ore dopo); tuttavia è da segnalare una maggiore irregolarità in confronto all’ulcera duodenale.

Un dolore sordo, diffuso, spesso accompagnato a vomito, può essere espressione di una gastrite acuta (da sostanze irritanti o medicamenti gastrolesivi); una gastralgia gravativa, continua, non sensibile a farmaci, con progressivo scadimento generale, deve far pensare a un cancro allo stomaco.

Un dolore epigastrico irradiato al dorso, dapprima episodico e successivamente costante, con decadimento ingravescente delle condizioni generali, è espressione di una patologia pancreatica (pancreatite cronica, neoplasia maligna del pancreas).

[image]farmaci mal di stomaco[/image]

La terapia farmacologica nella patologia peptica comprende antiacidi, anti H2; nelle affezioni del pancreas anticolinergici, analgesici, preparati enzimatici assunti ai pasti.

Il mal di stomaco e l’Agopuntura.

Il mal di stomaco inteso in senso generale è ben controllato con l’Agopuntura, infatti l’apparato digerente è molto reattivo nei confronti della terapia agopunturistica.

Nella Medicina Tradizionale Cinese le gastralgie sono denominate “wei tong“, letteralmente “dolori gastrici“, o “wei wan tong” o “dolori della cavità epigastrica“.

Si classificano in 7 tipologie:

1- gastralgia da ristagno di freddo nello stomaco;

2- gastralgia da ristagno del cibo;

3- gastralgia da stasi del qi del fegato;

4- gastralgia da stagnazione del calore nel fegato e nello stomaco;

5- gastralgia da stasi del sangue;

6- gastralgia da freddo e da deficit dello yang della milza e dello stomaco;

7- gastralgia da deficit dello yin della milza e dello stomaco.

La terapia con Agopuntura comprende tutti quei programmi specifici destinati e riequilibrare e mobilitare le cariche bioelettriche allo scopo di riportare il paziente in uno stato di benessere.

[image]mal di stomaco agopuntura[/image]

La terapia farmacologica eventualmente in atto può essere, in una seconda fase, variata in rapporto al beneficio ottenuto con l’Agopuntura.

In ogni caso uno degli aspetti più positivi della terapia con Agopuntura è l’assenza degli effetti collaterali tipici della terapia farmacologica.

Il benessere portato dall’azione degli aghi infissi in specifici punti è immediato e durevole nel tempo, intergisce con i processi fisiologici più profonti dell’organismo e presenta la caratteristica di poter essere ripetuto più volte con cadenza stagionale specifica.

Dott. Federico Sabbatini

info@agopunturatime.com